55bda5d9-17ad-4d5c-8bca-fe26b6f370af

U14 LAMBRATE STRAORDINARI: VIGEVANO PIEGATA AL CRESPI

FacebookTwitterGoogle+

La miglior partita della stagione finora, senza se e senza ma. Le diverse assenze – piaga che affligge un po’ tutte le squadre in questo periodo – non hanno impedito agli U14 Lambrate di compiere una grande impresa contro la CAT Vigevano, che risultava ancora imbattuta nel girone Gold 5 e ci aveva sconfitti per 68-52 nel match di andata.

1e7ce23e-96b5-4553-8d75-918f0fb583bf

L’inizio di partita non lascia in realtà presagire nulla di buono. In attacco siamo vittime di una serie di scelte affrettate e di una certa frenesia, mentre dietro siamo piuttosto distratti e concediamo facili punti nei pressi del ferro. Necessita il primo timeout sullo 0-8. Qui la nostra difesa cambia e iniziamo a correre in contropiede con costanza ed efficacia. Un bel canestro rovesciato di Brianza dà il via al nostro parziale. Migliavacca trova punti vicino a canestro e Di Berardino devasta la difesa avversaria in uno contro uno. Dopo dieci minuti siamo nel match: 14-17.

Una difesa compatta nel chiudere l’area a Vigevano e alla sua stazza fisica, insieme alla vena di Di Berardino, producono un eccellente prima parte di secondo periodo, che ci vede sorpassare e poi giocare punto a punto. Nel finale di quarto ci inceppiamo un po’ davanti, ma tutti portano un contributo in difesa, dove Marrosu e Nastri, al loro esordio in campionato e pur in pochi minuti, fanno cose molto preziose. All’intervallo la gara è apertissima sul 28-29 ospite.

e41f7c01-ef9e-45a8-b72b-44a153b6f704

Il terzo quarto, all’inizio, non spezza l’equilibrio. Siamo penalizzati dal terzo fallo personale di Baldo e Di Berardino, ma la nostra difesa ora produce il massimo sforzo, mentre Brianza e Perucconi, ben guidati da Zerini (in inedita versione playmaker) si ergono a protagonisti in uno contro uno e favoriscono la nostra fuga. Nell’incredulità generale, al trentesimo conduciamo noi per 47-36.

I ragazzi capiscono che non è il momento di sedersi sugli allori. Caliamo a livello fisico in difesa, ma rispondiamo ancora presente in attacco, dove ora entra anche il tiro da fuori. Brianza e Perucconi segnano, rispettivamente, con un palleggio arresto e tiro e una tripla. Baldo recupera palloni e chiude in contropiede. Sono poi il canestro dal mezz’angolo di Villa e i sei punti in fila di Migliavacca a scrivere la parola fine sul match. Sul 68-50 a poco più di due minuti dalla fine Vigevano è costretta alla prima sconfitta stagionale. All’ultima sirena il tabellone del Crespi dice 68-56.

090dc919-5a83-4bbe-b69f-ccd3122755be

La capacità di trasformare le assenze in opportunità, anziché tramutarle in scuse, ha fatto la differenza, insieme a chiari progressi difensivi e a una tendenza sempre più marcata al gioco d’insieme in campo aperto. Sono due punti che cambiano le nostre prospettive nella corsa al terzo posto (ultimo utile per la qualificazione alla fase Top). Ora, però, arrivano gli scontri diretti decisivi, contro Abbiategrasso in primis. Si è festeggiato, e ora è tempo di tornare all’opera, con umiltà e maggior consapevolezza.

Tabellini: Baldo 6, Nastri, Zerini 2, Di Berardino 20, Fedeli 2, Brianza 13, Veggetti, Marrosu, Villa 2, Perucconi 9, Migliavacca 14

FacebookTwitterGoogle+

Un pensiero su “U14 LAMBRATE STRAORDINARI: VIGEVANO PIEGATA AL CRESPI”

  1. Tecnicamente frizzanti, con passione e ritmo da coinvolgere anche il pubblico! E soprattutto non si è percepito alcun timore rispetto alla qualità (e alla posizione in classifica) della squadra avversaria. Testa, cuore e soprattutto fiducia in sé stessi! Grandissimi tutti!
    Il cuore fa …Tum…tum! Tumminelli!!!

Rispondi a Chiara Curcetti Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>