Basket giovanile 2022-2023

FacebookTwitterGoogle+

canotta-e-pallone

Per la  prossima stagione  2022-2023 la nostra associazione , TUMMINELLI ROMANA, presenterà le seguenti squadre giovanili

SETTORE MASCHILE

UNDER 19 BLU  ( annate 2004-2005)

UNDER 19 BIANCA ( annate 2004-2005)

UNDER 17 BLU (annate 2006-2007)

UNDER 17 BIANCA ( annate 2006-2007)

UNDER 16 UISP ( annate 2006-2007)

UNDER 15 BLU ( annata 2008)

UNDER 15 BIANCA (annata 2008)

UNDER 14 CENTRO ( annata 2009 )

UNDER 14 LAMBRATE ( annata 2009)

UNDER 13 CENTRO  ( annata 2010)

UNDER 13 LAMBRATE ( annata 2010)

SETTORE FEMMINILE

UNDER 17   ( annate 2006- 2007)

UNDER 15  ( annate 2008-2009)

UNDER 13  (annate 2010-2011)

Per informazioni  tummiromana@tiscali.it

349-5010857

FacebookTwitterGoogle+
579eaf01-598e-4baa-858c-dc96ba5ae25d

Aquilotti Verri fanno gli straordinari

FacebookTwitterGoogle+

Usmate 9 – Tummy 15
(52-11)

È proprio il caso di dirlo, i 2011/12 stanno venendo su proprio bene, ma non solo … anche i 2013

Infatti per 3 di loro è arrivata la gioia della prima convocazione con i più grandi ed è stato subito un successo
Canestri per tutti, e bellissimo gioco da vedere, peccato per qualche errore da sotto.
Ottima prova di tutti gli 11 presenti

Prossimo impegno martedì 17 maggio nel superderby vs Tuminelli Coletta

FacebookTwitterGoogle+
1e2f1b72-dc07-4bfb-a640-bad8fda7f5ab

Aquilotti Verri primi classificati al torneo di Novate

FacebookTwitterGoogle+

Seppur con qualche assenza i nostri 11/12 del polo Verri hanno davvero fatto una bella figura al torneo dello scorso Weekend.

06e7de19-da62-480c-ae64-2bf588855b43

Prima gara vinta 15 a 46 vs Sanfrù Monza
Seconda gara vs Novate, partiamo forte…16 a 1 dopo 8 min.. purtroppo si mette a piovere…gara sospesa
Decidiamo allora di cenare allo stand, qualcuno fa ritorno a Milano… nel frattempo il campo si asciuga
Riprendiamo la gara da 0 a 0 con soli 7 bimbi rimasti.. iniziamo un po abboccati, quasi senza cambi (si gioca in 5) iniziamo leggermente sotto …
Poi rimontone
Da 10 a 2 dei primi minuti, i ragazzi non ci stavano a perdere e ben motivati da coach Michele Bon reagiscono un maniera encomiabile portando a casa sia la seconda sfida che il primo posto ;)
W 36 a 23

579eaf01-598e-4baa-858c-dc96ba5ae25d

Una bellissima foto di fine gare con gli amici di Novate guidati dalla bravissima Elisa, molto amica di Michele

742d9d5f-3a6c-45ce-96eb-ea28b047f847

Un ringraziamento particolare alla Società per l eccellente organizzazione…
Ci vediamo domenica con gli esordienti

FacebookTwitterGoogle+
P1030424

U14 LAMBRATE PASSA ANCHE AD ARESE CON IL BRIVIDO

FacebookTwitterGoogle+

Non smette di regalare partite emozionanti l’U14 Lambrate, che fa un altro piccolo ma importante passo nella corsa al tabellone finale Gold, vincendo anche ad Arese, dopo un altro match ad alto contenuto emotivo.

Il primo quarto è piuttosto equilibrato. In difesa stringiamo bene gli spazi al forte numero 43 avversario, che risulterà spina nel fianco per tutta la partita. In attacco la palla e gli uomini si muovono con costanza, ma purtroppo diversi tiri aperti ben costruiti non trovano la via della retina. Dopo dieci minuti i padroni di casa conducono 13-11.

Il momento più difficile arriva nella prima metà del secondo quarto. In attacco continuiamo a non centrare il cesto con costanza, mentre in difesa iniziamo un po’ a cedere, regalando ad Arese troppi canestri facili al ferro. Sul 27-15 locale arriva un duro timeout motivazionale. Qui dalla panchina arriva la reazione sperata. Stringiamo nuovamente le maglie in difesa e ci meritiamo diversi punti in contropiede. All’intervallo la situazione è completamente ribaltata: siamo avanti 31-34.

P1030420

Non si arresta il nostro momento positivo neanche nella terza frazione di gioco. In difesa recuperiamo una marea di palloni e siamo abbastanza solidi a rimbalzo. Seguitiamo a tenere alto il ritmo in attacco, guidati da degli ispiratissimi Zerini e Brianza. È il momento di una fuga decisa: al trentesimo il tabellone luminoso segna un confortante 46-56 ospite.

Guai però a cantar vittoria troppo in fretta. Nella prima metà dei dieci minuti conclusivi arriva un altro blackout, con Arese che, guidata nuovamente dal suo numero 43, ricuce completamente lo strappo e arriva anche a sorpassare sul 66-64. Qui una serie di eventi segna poi il finale. Con gli avversari in bonus, Streri si guadagna e segna con grande freddezza due tiri liberi. L’azione successiva ci vede difendere bene il nostro canestro. Avanziamo la palla con un timeout a ventiquattro secondi dalla fine. Siamo bravi a non tenere la sfera ferma e a farla tornare dinamicamente nelle mani di Brianza, che a cinque secondi dalla sirena segna il canestro del vantaggio. Arese deve ora farsi tutto il campo, ma noi permettiamo al solito numero 43 di prendere velocità e segnare sulla sirena il canestro del pareggio. È overtime.

P1030422

All’inizio dell’extra time sembriamo un po’ soffrire il contraccolpo psicologico, ma siamo bravi a non crollare e a tenere botta fino al 73-73. Da qui, nell’ultimo minuto e mezzo la nostra difesa non concede più nulla. Un jumper dalla media di Zerini e l’ennesima incursione al ferro di Brianza fissano il punteggio sul 73-77 finale. È un’altra esplosione di gioia in pochi giorni.

Ora, una nostra vittoria nelle ultime due sfide o una sconfitta di una tra Arese e Magenta ci consegnerebbe la matematica qualificazione al tabellone finale. E giovedì al Crespi arriva la forte Cucciago.

Tabellini: Brianza 28, Zerini 21, Baldo 11, Di Berardino 8, Streri 5, Garosci 3, Tintori 1, Veggetti, Migliavacca, Baldini

FacebookTwitterGoogle+
ae485dfd-a625-4310-a255-dc0133ddf230

U14 F, CON VILLASANTA SI LOTTA PER 40 MINUTI, MA ARRIVA IL KO

FacebookTwitterGoogle+

TUMMINELLI – VILLASANTA = 30-47 (8-18, 12-31, 23-39)

Si conclude con una sconfitta la prima stagione agonistica delle ragazze della Tumminelli, che contro Villasanta cedono 30-47 al termine di un match a tratti molto equilibrate, dove un paio di passaggi a vuoto sono costati cari. Ma la squadra di Pietro Pagan è cresciuta tantissimo in questi mesi e il coach ha posto le basi per togliersi grosse soddisfazioni in futuro.

Avvio difficile per le Tummy, che fatica a trovare dei tiri, mentre in difesa subisce qualche canestro di troppo. Molta confusione in attacco, mentre in difesa ci sono diversi blackout che permettono a Villasanta di allungare. Nel finale del primo quarto i canestri di Matilde e Greta Bernini limitano i danni e si va al primo stop sull’8-18.

Le ragazze di Pietro Pagan hanno alzato l’intensità, ma continuano a faticare a trovare la via del canestro. Ma in difesa è cambiata la musica e le Tummy sono molto aggressive, con Sara che ruba tantissimi palloni, concedendo pochissimo alle avversarie. Nel finale, però, cede un po’ il muro blu e si va al riposo con Villasanta che è scappata via sul 31-12.

Le ragazze ci mettono grinta, riescono a trovare qualche canestro in più, anche se continuano a soffrire in difesa, dove le distrazioni regalano punti a Villasanta che così mantiene un vantaggio attorno ai 20 punti anche nel terzo quarto, che si chiude con il secondo canestro di Rachele, che chiuderà come miglior marcatrice del match, che vale il 23-39.

Insistono le Tummy alla ricerca di una rimonta, anche se i troppi errori al tiro limitano il recupero delle ragazze, nonostante un’ottima difesa. Tummy che torna anche in singola cifra di ritardo, ma un nuovo miniparziale di Villasanta tarpa le ali alle nostre. E, così, alla fine Villasanta si impone 30-47 e le Tummy’s che chiudono qui il campionato. Ma, come detto, in questi mesi la squadra è cresciuta molto, partendo da uno zoccolo più esperto, ma con anche le più inesperte che hanno dimostrato miglioramenti importanti e potenzialità che l’anno prossimo potranno sicuramente emergere definitivamente.

TABELLINO: Patrignani 4, Fumero 3, Bernini 5, Ribic 4, Vairo 4, Mauti, Baldassarri, Grossi 2, Marzot 2, Groppelli 6, Sestito, De Marzo

FacebookTwitterGoogle+
P1030268

U14 LAMBRATE IN CASA DI MAGENTA FIRMANO UN’ALTRA IMPRESA

FacebookTwitterGoogle+

Martedì sera da leoni per gli U14 Lambrate, che nella bella cornice del Pala Pertini di Vittuone sfidano Magenta per la quarta giornata del girone Top Blu. Dopo la vittoria contro Bergamo e le occasioni perse contro Cantù e Cusano, questa partita è fondamentale per rimanere incollati al carrozzone che lotta per le posizioni valide per il tabellone finale. Purtroppo anche stavolta non siamo al completo, essendo privi di Grea e Perucconi, entrambi infortunati.

L’inizio è tuttavia confortante. Siamo in controllo del ritmo della partita e dominiamo la lotta a rimbalzo, nonostante la presenza di un corpo importante come il numero 75 dei locali. Costruiamo tanti buoni tiri sia vicino al ferro sia dalla distanza, ma ne sbagliamo veramente troppi. L’imprecisione ci impedisce di fuggire subito e un canestro stupidamente concesso sulla sirena del primo quarto fissa il punteggio sul 13-16.

P1030271

Il momento più difficile arriva nel secondo periodo, quando andiamo in difficoltà contro le difese miste di Magenta, che accenna anche un po’ di zona. Noi sbagliamo ancora tanto in fase di conclusione e perdiamo qualche pallone non forzato. Dietro fatichiamo a contenere le incursioni al ferro dei numeri 70 e 83, vere guide dei nostri avversari, che ribaltano il risultato e fuggono subito prima dell’intervallo, andando al riposo lungo avanti 30-23.

P1030288

Sembrano aggiustarsi un po’ le questioni offensive nel terzo quarto, quando le iniziative di Brianza, Di Berardino e Zerini ci permettono di rientrare di fronte al vantaggio in doppia cifra di Magenta. Dietro continuiamo a soffrire nell’uno contro uno con palla, ma non permettiamo mai che avvenga il parziale decisivo. Al trentesimo inseguiamo sul 45-39.

P1030336

La prima metà del quarto periodo ricalca l’andamento della terza frazione, ma nei cinque minuti conclusivi cambia tutto. Noi ritroviamo una coralità in attacco che ci permette di costruire buone conclusioni al ferro e in palleggio arresto e tiro. Con un jumper in mezzo al pitturato Di Berardino firma il sorpasso sul 53-54 quando mancano poco meno di due minuti. Si va di là, difendiamo bene e i nostri opponenti sbagliano, il rimbalzo pulito fa partire la transizione condotta sul lato destro da Brianza, che vede arrivare a rimorchio Baldo in punta. Immediato extra pass in ala sinistra per Streri, che  sistema i piedi a canestro e non si esime dalla responsabilità: tripla e più quattro che a un minuto e mezzo dalla fine fa saltare per aria la nostra panchina. La gestione del finale è quasi perfetta, soprattutto dietro, dove non commettiamo ingenuità. A chiudere definitivamente la pratica è l’ennesimo palleggio arresto e tiro di Di Berardino. La sirena suona sul 56-59. Infliggiamo a Magenta la terza sconfitta stagionale, la seconda contro di noi, e otteniamo due punti fondamentali nella lotta per il tabellone finale.

P1030341

Una serata di bel basket e di grande agonismo che difficilmente i nostri u14 dimenticheranno. Ora l’attenzione si sposta sull’impegno di domenica ad Arese, uno scontro diretto che potrebbe segnare un crocevia fondamentale per raggiungere il sogno che bramiamo fin da inizio stagione. Con questo spirito nulla è precluso.

Tabellini: Brianza 18, Di Berardino 18, Streri 9, Zerini 7, Baldo 3, Garosci 2, Tintori 2, Fedeli, Villa, Veggetti, Migliavacca

 

FacebookTwitterGoogle+