4a26a119-5d2c-4a1e-9cf2-b1f9491f580b

ESORDIENTI VERRI CONQUISTANO IL QUARTO POSTO ALL’ADRIATICA CUP DI PESARO

FacebookTwitterGoogle+

Venerdì 22 aprile i nostri Esordienti Centro, accompagnati da Michele Bon ma assieme ad un mega carrozzone Tummy di ben 7 squadre del nostro settore giovanile con 120 ragazzi, sono partiti per la prestigiosa adriatica Cup .

Primo giorno di viaggio e sistemazione con uscita serale di perlustrazione per i nostri 2010 … a letto presto, domani mattina si gioca già.

25fedce1-b9ef-4715-8d3a-d1fd9711a5eb

Inseriti in un girone di ferro con Fidenza e Grugliasco, i nostri piccoli Esordienti hanno ben figurato, giocando davvero al meglio delle loro possibilità e vincendo entrambe le gare del loro girone

Sabato
Faenza 7 – Tummy 17 (41-47)

Domenica
Tummy 13 – Grugliasco (To) 11 (43-43)

91e9e44a-a665-472d-a4ae-57a8fb44cfe5

Passando come prima del girone ci siamo qualificati di diritto alle Final4 di categoria dove, subito dopo pranzo, in semifinale incontriamo la fortissima ed Reggio Emilia ma abbiamo comunque dato il massimo anche se purtroppo, complici 4 infortuni e la stanchezza accumulata, la gara ci sfugge

Lunedì in finale 3/4 ci capita la Storica Ca’ ossi Forlì (società con oltre 60 anni di storia), gara ben più equilibrata, anche se loro sono un passetto avanti soprattutto in termini di esperienza ma comunque la gara termina 16-8 con un discreto 38 a 61.

bc4da450-3862-4223-a9c1-07fe110531a9

Un enorme soddisfazione su 26 squadre partecipanti in Italia ad arrivare nelle prime 4, ancor più soddisfacente aver avuto questa occasione per conoscerci meglio e far gruppo, consapevoli che esperienze di questo calibro faranno parte per sempre del bagaglio umano di ognuno di noi .

Ps: Un abbraccio a Raul, Enrique e Gabriele che purtroppo all’ultimo momento non sono riusciti a partecipare

3de14186-bf12-4248-99f5-94c69e9405fe

Sicuri che al prossimo torneo partiremo tutti assieme

FacebookTwitterGoogle+
fd0864ad-441e-4975-9905-5f1403e17248

U14 F, LA TUMMI PAGA LA DIFFERENZA FISICA IN UN MATCH SENZA STORIA

FacebookTwitterGoogle+

LACCHIARELLA – TUMMINELLI = 111-20 (23-2, 54-10, 83-14)

Partita difficile, contro una squadra fisicamente imponente e che rende complicato giocare alle nostre, mentre in difesa è durissima ostacolare le folate avversarie. Nonostante ciò non manca l’impegno e la grinta tra le Tummy’s anche se il primo quarto si chiude con un rotondo 23-2.

Non cambia la musica nel secondo quarto, anche se tre punti di Sara e un canestro di Elena muovono il tabellino per la Tumminelli. Non si ferma comunque Lacchiarella, anche se un canestro di Matilde vale la doppia cifra per le ragazze di Pietro e si va al riposo sul 54-10.

Lacchiarella non si accontenta, gioca sempre al limite come aggressività, anche oltre, ed è veramente difficile per la Tummy, anche se le ragazze non si tirano indietro ed escono a testa alta nonostante il 111-20 finale, ma contro una squadra che aveva troppe ragazze “fuori categoria”.

TABELLINO: Patrignani 1, Matta 6, Fumero 2, Bernini, Vairo 2, Mauti, Baldassarri, Grossi, Ribic 5, Sestito 2, Rabissi, Marzot

FacebookTwitterGoogle+
ccb7bf49-3618-47d6-90db-d38bce4ced79

U14 F, LE RAGAZZE DIFENDONO CON TESTA E CUORE E VINCONO

FacebookTwitterGoogle+

TUMMINELLI – SUSTINENTE = 51-32 (16-2, 27-14, 43-24)

Molta confusione nei primi minuti, con la Tummy che difende molto bene, anche se ci sono troppi errori palla in mano e si fatica a tirare. Un paio di contropiedi con Beatrice e Daria danno l’allungo alle ragazze di casa. È ottima la difesa nel primo quarto, anche se ancora si soffre a rimbalzo. I canestri di Matilde e Sara valgono la doppia cifra di vantaggio e si va al primo stop con la Tumminelli avanti 16-2.

Ora anche l’attacco funziona meglio, mentre in difesa non passa nulla, anche se qualche tiro sfortunato non permette di allungare ancora. Rallenta un po’ la Tummy, che concede qualcosa di più alle avversarie, che possono ridurre il gap, mentre le ragazze di Pietro sbagliano troppo. Dopo un lungo passaggio a vuoto tornano a spingere le Tummy’s e si va al riposo sul 27-14.

Sono più concentrate le ragazze a inizio ripresa e un buon parziale porta la Tummy a +21. È la difesa a fare la differenza oggi, anche se i passaggi restano a volte un problema, con tante palle perse che non permettono alle padrone di casa di chiudere definitivamente il match e si va all’ultimo stop con la Tumminelli avanti 43-24.

Faticano a sbloccarsi a inizio ultimo quarto le ragazze di Pietro, anche se continua la buona difesa e Sustinente non rientra in partita. Ottima azione di squadra, con assist di Daria e canestro di Matilde per sbloccarsi e tornare a gestire il buon vantaggio. Arriva, così, la prima vittoria nella seconda fase del campionato con la Tummy che s’impone con un buon 51-32.

TABELLINO: Patrignani 8, Matta 12, Fumero 8, Bernini 4, Vairo 4, Mauti 4, Grossi 3, Ribic 6, Groppelli, De Marzo 2, Paolini

FacebookTwitterGoogle+
ec7b236e-8938-4b39-be79-234d22b39166

U14 LAMBRATE: PRONTO RISCATTO, CONTRO BERGAMO LA PRIMA VITTORIA NEL TOP

FacebookTwitterGoogle+

Arriva al secondo tentativo la prima vittoria nella seconda fase Top per gli U14 Lambrate, che battono Excelsior Bergamo con il punteggio di 80-51 in una gara comunque giocata in modo alterno. Ora contro squadre di livello ci si dovrà guadagnare la tanto agognata qualificazione al tabellone finale.

Cominciamo in maniera molto sciolta in attacco, trovando tante soddisfazioni soprattutto in contropiede, grazie a diverse palle rubate e alla nostra voglia di correre velocemente il campo. Dopo dieci minuti il tabellone dice che conduciamo 24-10.

784c4610-affa-4bb9-9bea-bbbd3d049e4f

Perdiamo un po’ di concentrazione in difesa nella seconda frazione, ma in attacco la palla si muove molto bene, sia nel flusso della transizione sia a metà campo, dove cominciamo finalmente a guadagnarci la posizione interna spalle a canestro dopo i tagli, dando una maggiore profondità alla nostra fase offensiva. All’intervallo è 49-23.

f05bf06e-53ef-454b-a94f-a1d6264b6256

Decisamente insufficiente il nostro approccio nel terzo periodo, che sarà vinto dai coriacei ospiti, bravi a non mollare mai l’atteggiamento giusto. Noi allentiamo di molto la presa in difesa e sbagliamo per superficialità un sacco di facili appoggi in attacco. Le cose si risistemano, più che altro in attacco, nel quarto periodo, durante il quale raggiungiamo per la prima volta in stagione gli 80 punti segnati, con cinque giocatori in doppia cifra e nove dei dodici effettivi a segno.

Una buona iniezione di fiducia in vista del difficile impegno casalingo di sabato contro Cusano, squadra ben allenata che gioca un ottimo basket corale, cosa di cui abbiamo avuto dura prova durante le amichevoli pre-campionato. Un’occasione unica per dare sfoggio dei miglioramenti di questi sette mesi in palestra!

Tabellini: Baldo 18, Di Berardino 15, Grea 13, Zerini 12, Brianza 11, Perucconi 4, Migliavacca 3, Fedeli 2, Garosci 2, Baldini, Streri, Villa

FacebookTwitterGoogle+
7e6a23de-ef01-4d90-8d30-4ee5ad06e9c9

U14 F, A COSTA MASNAGA MANCA LA DIFESA E AVVERSARIE “FUORI QUOTA”

FacebookTwitterGoogle+

COSTA MASNAGA – TUMMINELLI = 97-28 (31-6, 55-16, 77-26)

Inizia con un pesante ko il girone Silver della seconda fase del campionato Under 14 femminile della Tumminelli. A Costa Masnaga, contro una presunta “seconda squadra” delle padrone di casa (che non avevano partecipato alla prima fase) pesa la superiorità netta della avversarie, ma anche una difesa troppo latitante, con le ragazze di Pietro Pagan che lottano alla pari nei due quarti centrali, ma subiscono troppo nel primo e nell’ultimo.

Avvio difficile per le ragazze, che dopo un primo canestro di Asia faticano troppo sulle rimesse laterali, non riuscendo a costruire azioni offensive. Così scappa via Costa nel primo quarto, con l’attacco della Tummy che non funziona e troppi passaggi sbagliati. Troppa confusione in campo e solo due canestri di Sara limitano i danni per un 31-6 con cui si va al primo stop.

A inizio secondo quarto è Martina a trovare due canestri, anche se continuano a correre le padrone di casa, che premono però meno in difesa. Gioca meglio ora la Tummy e con Daria e Asia riducono il gap verso la metà del quarto. Qualche fallo di troppo non fischiato non aiuta le nostre a stare in partita.

Più convinte le ragazze della Tummy a inizio ripresa, con Matilde che trova un canestro e un assist, ma sono tutte che sembrano più concentrate in campo. Ora c’è anche tanta sfortuna sotto canestro, con un paio di tiri che girano sul ferro per poi uscire, ma dopo un primo quarto difficile ora sfida molto più equilibrata a Costa Masnaga. Nel finale, però, nuovo passaggio a vuoto che rende più netto il passivo e si va all’ultimo stop sotto 77-26.

Si fa sentire la stanchezza nell’ultimo quarto, dove torna un po’ di confusione palla in mano, mentre aumentano i buchi difensivi. Arriva, poi, l’infortunio a Giuditta, spintonata fuori dal campo mentre sta andando a canestro, ennesimo fallo non fischiato, che rende ancora più amara una difficile giornata. Finisce, così, 97-28.

TABELLINO: Patrignani 2, Fumero 2, Matta 14, Ribic 4, Grossi, Baldassari, Marzot 4, De Marzo 2, Groppelli, Paolini

FacebookTwitterGoogle+
9cc93454-2f4c-434d-a691-98f7c8e8b5c3

U14 LAMBRATE: LA FASE TOP COMINCIA CON UNA SCONFITTA DI MISURA A CANTÙ

FacebookTwitterGoogle+

Nella pallacanestro, si tende a parlare di beffa quando si ripensa a sconfitte di un solo punto. Chi scrive pensa invece che la sconfitta degli U14 Lambrate a Cantù, nell’esordio alla fase Top, tutto sia fuorché una beffa. Trattasi, semmai, di una sconfitta cercata e meritata, per una serie di motivi.

La nostra partenza è caratterizzata da un maniera di stare in campo molto contratta, forse a causa dell’emozione per l’esordio in una seconda fase di buon livello e del prestigioso nome dell’avversaria, la Pallacanestro Cantù. Difensivamente soffriamo molto la rapidità e le abilità di uno contro uno dal palleggio dei nostri giovani avversari, mentre in attacco fatichiamo a esprimere gioco in campo aperto e siamo molto fermi a metà campo. Questo ci costa il 18-7 della prima pausa.

1ce37abc-da72-4c55-ba54-3ab15572edce

I primi tentativi di riavvicinamento arrivano nel secondo periodo, quando inizia a vedersi più corsa in attacco, che porta automaticamente alla realizzazione di punti in contropiede. In difesa iniziamo a fare qualcosa di meglio, ma i nostri avversari giocano un basket corale molto piacevole e iniziano a centrare il bersaglio anche dalla lunga distanza. Inseguiamo ancora: 33-26.

Le difficoltà, acuite dai problemi di falli di alcuni giocatori importanti, proseguono a inizio terzo quarto. I padroni di casa entrano nella nostra area troppo facilmente, mentre noi ci intestardiamo in azioni individuali. L’allungo canturino arriva fino al 43-31. Qui scatta qualcosa. Iniziamo a stringere gli spazi in difesa, riprendiamo a correre e sfruttiamo la nostra maggior fisicità. Grea, Perucconi e Zerini guidano una rimonta che, grazie a un tap-in proprio di Tommy a fil di sirena, ci porta all’ultimo intervallo sotto di un solo punto, 48-47.

Il quarto quarto ci vede ricucire i continui tentativi di allungo di Cantù, grazie alle buone iniziative di Baldo, Streri e Di Berardino. Fatichiamo contro il bravo numero 19 avversario, che fa canestro in tutte le maniere, ma rispondiamo con tenacia. Una difficile ma fruttuosa esecuzione da fuori del loro numero 3 e la precisione avversaria in lunetta ci mandano a meno tre sul 64-61. A sedici secondi dalla fine, in uscita dal timeout, la rimessa disegnata porta a un bell’assist di Streri per Zerini, che appoggia il canestro del meno uno con dieci secondi da giocare. La richiesta di fallo sistematico dalla panchina non è riportata sul campo – probabilmente per inesperienza in questo tipo di situazioni – e il tempo si esaurisce con la palla in mano a Cantù.

e7a6f4d6-3084-440f-88f3-8e41423b54a0

Una sconfitta meritata. Mai avanti nel punteggio e vittime di un inizio molto teso, non abbiamo messo in campo le nostre migliori qualità in maniera continua: la capacità di proteggere l’area in difesa e di giocare a ritmo alto nel flusso della corsa in attacco. Resta la sensazione positiva per la tenacia nel rientrare due volte da svantaggi in doppia cifra, qualità che ci contraddistingue da inizio stagione e da cui ripartire. Ora siamo chiamati a rimediare nella partita contro Excelsior Bergamo, spartiacque già fondamentale per la corsa a un posto nel tabellone finale.

Tabellini: Grea 12, Di Berardino 11, Baldo 9, Perucconi 9, Streri 8, Zerini 8, Brianza 4, Baldini 2, Fedeli, Garosci, Migliavacca, Villa

FacebookTwitterGoogle+
ae8049a0-17b3-4776-ab46-249eb598440d

Il Minibasket Verri al Forum

FacebookTwitterGoogle+

Sabato sera i gruppi del verri Aquilotti, Esordienti, u13 e u14 centro, accompagnati da Michele Bon ed Emanuele Musso, sono andati a vedere il Superderby Lombardo di serie A vs Varese, Da sempre uno dei derby più belli d’Italia.

01e4ec94-e34e-4d48-b003-6fa3083774e5 5da56ab2-047a-45b5-95c7-e75b7bc011ef

Una bellissima esperienza per tutti, assistere ad un evento del genere al Forum ha sempre il suo fascino.
Siamo stati nominati durante l’intervallo dallo speaker Olimpia come la società più numerosa alla gara, ben 120 tra ragazzi e genitori erano presenti al derby.

8af1ccc5-b53b-4e29-bc4e-9f8a227576d5

FacebookTwitterGoogle+